AUTUNNO, CAMBIO DI STAGIONE IN 5 MOSSE

autunno e cambio stagione

Con oggi inauguro una nuova rubrica mensile ispirata alla scena del film Bianca di Nanni Moretti. La rubrica si chiamerà proprio così: "Più acqua, meno acqua? Perchè non parli?!". Ecco il primo post ;)

Ora che viviamo in una mini casa, il cambio di stagione è un momento topico. I nostri vestiti cambiano addirittura casa e non li rivedremo fino alla prossima stagione. Le piante per il momento, restano tutte con noi, con qualche piccolo spostamento dentro/fuori quando arriverà il vero freddo.

Il cambio di stagione è ormai un'abitudine consolidata, è semplice. Arriva il freddo (forse), si accorciano le giornate, cambiano le abitudini, escono i piumoni. Lo stesso succede con le piante da appartamento, solo che con loro siamo meno abituati a fare questo ragionamento.

Ecco quindi poche e semplici dritte per prepararci alla nuova stagione in arrivo senza stress.

1 - Luce

Tolstoj diceva "tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce". Anche le piante sono d'accordo con lui, In questo periodo infatti ti sari accorto che le ore di luce stanno diminuendo e la luminosità in casa è diversa da quella che si ha durante l’estate.

Dai un’occhiata alle tue piante e valuta se hanno bisogno di una nuova posizione, magari più vicina alla finestra in certi casi basta girarle regolarmente verso la luce in modo che non ci siano parti della pianta troppo in ombra.

2 - Più umidità

Con l’arrivo del freddo inizia anche l’era dei termosifoni accesi. Per noi è una grande fortuna ma per le piante d’appartamento (quasi tutte di origine tropicale) è un momento difficile. Viene richiesto loro un grande sforzo per adattarsi. L’aria infatti diventa molto secca e se non si corre ai ripari potrebbero non sopravvivere all’inverno. Detto questo, la soluzione migliore è investire in un umidificatore, altrimenti ricordati di spruzzare le foglie in modo regolare. Ma soprattutto MAI e poi mai mettere una delle tue piante vicina (sopra,sotto, di fianco) ad un termosifone.

3 - Meno acqua

Meno acqua non significa dare meno quantità d’acqua alla volta, ma farlo in modo meno frequente. Come al solito, per tutte le piante, la regola d’oro è MENO LUCE = MENO ACQUA. Infatti, quando c’è meno luce, la pianta cresce e “lavora” di meno quindi consuma anche meno acqua. Quindi prima di bagnare controlla se il terreno è secco, non annegare le piante che hai in casa è un ottimo inizio.

4 - Ultima opportunità di travasare

Se durante la primavera e l’estate le tue piante sono cresciute in modo rigoglioso c’è la possibilità che inizino a stare allo stretto. Controlla e poi valuta se è il caso, questi sono i giorni in cui hai l’ultima possibilità per farlo.

5 - Non dare fertilizzanti

Durante i mesi invernali le piante crescono meno, mantieni le tue piante in una zona luminosa e bagnale in modo regolare, non servirà altro. A questo ci penserai dopo l'inverno.

E dalle tue parti come sta andando? Piumone e copri piumone inserito? Sciarpe e calze di lana pronte all’uso? E delle piante che mi dici?