Mi chiamo Valeria, vivo a Torino in una minuscola casa con 31 piante, un bambino che si chiama Elia e un ingegnere del suono.

Sono una Plant Designer, arredo scegliendo con cura le piante e i supporti migliori per i tuoi spazi di vita e lavoro, trasformandoli in luoghi più accoglienti, sani e rilassanti.

Valeria Icardi.JPG

Mi piace molto il mio lavoro perchè credo che:

*le piante migliorino la qualità della vita semplicemente con la loro presenza silenziosa.

*il pollice nero sia una leggenda metropolitana

*prendersi cura delle piante sia un modo per prendersi cura di se stessi 

 

La mia avventura inizia nel 2007 lavorando nella progettazione di parchi pubblici in Italia e in Cile. Ho intervistato molte persone e osservato a lungo i loro comportamenti all’interno di questi spazi. Sin da subito mi è stato chiaro quanto tutti abbiamo bisogno del contatto con la natura, gli alberi, il verde. Col tempo ho capito l’importanza di portare un po’ di quel verde e natura anche negli spazi chiusi (casa e lavoro) dove trascorriamo gran parte del nostro tempo. 

Con questa consapevolezza, nel 2012 ho creato con una amica Tillherbacaeli un progetto che accosta le Tillandsia (pianta aerea che vive senza terra e necessita solo di luce e pochissima acqua) a supporti fatti a mano e suggerisce soluzioni originali per creare giardini verticali. 

Quello che più mi entusiasma è trovare la pianta giusta o l’installazione verde per ogni tipo di ambiente, in linea con le tue esigenze e il tuo stile. 

“Quando vi si chiede di rilassarvi e di immaginare un luogo in cui essere felici, cosa pensate? Ora, magari una piccola parte di voi immaginerà improbabili scenari urbani, ma la maggioranza si porrà con la mente in scenari naturali (è provato) in cui le piante rappresentano una parte fondamentale”
— Stefano Mancuso. Botanica, Viaggio nell’universo vegetale