Come dividere gli spazi di casa con le piante

Le piante amiche dello smart working è un post creato in collaborazione con Idea Ristruttura.

In questo post troverai soluzioni per dividere i tuoi ambienti di casa con le piante, creare un disimpegno o un angolo relax usando le piante e altre soluzioni green.

Quante volte hai sentito l’esigenza di modificare alcuni spazi di casa ma l’idea di dover valutare nuove opere murarie ti ha scoraggiato? Le esigenze della vita e le abitudini cambiano con il passare del tempo. La famiglia si allarga e tutti hanno bisogno dei propri spazi, il living ti sembra improvvisamente troppo grande e senza uno spazio in cui leggere e meditare. Oppure vivi in un piccolo appartamento, in cui la creazione di un muro, più che risolvere, potrebbe restituire uno spazio troppo buio e claustrofobico.
Esistono tante soluzioni per separare otticamente un ambiente senza dover ricorrere alla creazione di muri o strutture verticali pesanti. In questo articolo ti presento alcune soluzioni green che possono essere progettatte e utilizzate per soddisfare esigenze differenti. Ti mostro inoltre come le piante possono essere delle ottime alleate per arredare e creare spazi di maggiore privacy e relax.

Piante su strutture bifacciali

La definizione di un ambiente attraverso gli arredi è in grado di soddisfare sia l’esigenza di separare ma allo stesso tempo contenere. La soluzione bifacciale può ad esempio dividere la zona notte dalla zona giorno e la struttura può essere progettata in modo da contenere sia piante che oggetti, libri, soprammobili.

Questa soluzione permette di separare gli ambienti in modo risolutivo ma allo stesso tempo mantenere la luce naturale fondamentale per la crescita delle piante e la vivibilità dello spazio.
Se vuoi dare vita e vivacità alla stanza, scegli piante di forme e colorazioni differenti; mentre se la tua esigenza è di uniformare e rendere lo spazio più “neutro” scegli piante con portamento e colorazioni uniformi.
Se i supporti sono adatti, le piante possono essere direttamente interrate, altrimenti puoi metterle con il loro vaso di coltura ricordandoti sempre di utilizzare dei sottovasi per non rovinare la struttura.

Valuta se riempire o meno tutti i blocchi in base alla tua necessità di privacy e luminosità.

Fioriere a terra per migliorare l’acustica

Se la necessità non è solo dividere uno spazio ma creare anche una barriera acustica, le piante sono sicuramente ottime alleate. Le fioriere sistemate a terra permettono l’utilizzo di piante grandi in grado di assorbire e contenere i rumori di una stanza. Se progettate insieme a pannelli fono assorbenti sono sicuramente una soluzione ottimale per ricreare un ambiente più intimo e silenzioso. Se il tuo obiettivo è migliorare l’acustica ecco un paio di accorgimenti per la scelta delle piante:

1 crea una vera e propria barriera verde sistemando le piante vicine una all’altra
2 scegli piante con foglie molto ampie e che abbiano foglie che partono dalla base
3 scegli piante già ben sviluppate in modo che tu non debba aspettarne la crescita

Resta interessante considerare, infine, che le piante hanno un ruolo di protezione dall’inquinamento acustico sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico, limitando uno dei fattori che più peggiora la qualità della vita: il rumore.

Filippo Marsigli
Gruppi di piante vere o stabilizzate

Una delle soluzioni più semplici è invece quella di utilizzare un gruppo di piante adulte, quindi alte e voluminose, per separare spazi di casa o creare angoli relax. Anche in questo caso, come nei precedenti, puoi scegliere piante vere oppure, se non hai molto tempo a disposizione, piante stabilizzate. Le piante stabilizzate sono piante vere ma trattate con un lungo processo di conservazione dei vegetali che le rende visivamente molto simili a quelle viventi ma senza richiedere alcun tipo di cura e manutenzione.
Valuta la soluzione migliore ricordandoti che le piante sono in grado di ripulire gli ambienti di casa da agenti inquinanti migliorando l’aria che respiri.

Scegli piante con foglie ed altezze differenti ma molto accestite e voluminose e valuta il numero e la distanza tra una e l’altra in base alle tue necessità di privacy.

Pannelli verticali green

Se hai invece l’esigenza di dividere in modo netto un ambiente, nascondere o mascherare un angolo di casa puoi valutare l’idea di un pannello green o giardino verticale. Ci sono tante soluzioni differenti alcune delle quali non hanno bisogno di cure e manutenzione. L’effetto “pieno” di questi pannelli non fa filtrate la luce e spesso ha anche una funziona fonoassorbente. In questo caso ti suggerisco i pannelli di piante artificiali, stabilizzate o di muschio islandese che richiedono una manutenzione minima ma svolgono sicuramente la loro funzione di separare.

Ogni casa ha le sue esigenze, ogni stile di vita o nuova abitudine deve potersi rispecchiare in un ambiente comodo e creato su misura per chi vive quotidianamente questi spazi.

Non esiste una ricetta perfetta adatta ad ogni casa ma tante soluzioni diverse che possono aiutarti a rimodellare i tuoi spazi in base alle nuove necessità. Le piante sono si sicuro un’ottima soluzione per riuscire a separare in modo utile e funzionale i tuoi ambienti portando un pò di natura dentro casa.
Idea Ristruttura ha più di 20 anni di esperienza, coordina cantieri e collabora con i migliori architetti e designer della scena torinese.