pilea

Come prenderti cura della tua Pilea Peperomioides

Questa rubrica risponde a tutte le domande sulla Pilea che ho ricevuto su Instagram

In questo post troverai indicazioni chiare su come prenderti cura della tua Pilea. Come deve essere il terreno? Di quanta luce ha bisogno? Qual è il luogo migliore della casa dove sistemarla? Come pulisco le foglie?

Posso acquistarla anche se non ho molta esperienza con le piante?

La Pilea peperomioides è una pianta succulenta originaria della provincia cinese dello Yunnan. Le foglie tondeggianti e gli steli sottili le conferiscono un aspetto delicato, tuttavia si tratta di una pianta piuttosto resistente e adatta anche ai plantofili meno esperti. È adatta alla convivenza con gli animali domestici , richiede poche attenzioni quali: tantissima luce, anche diretta del sole se per alcune ore della giornata e poca acqua, quando il terreno sembra essere asciutto e il vaso leggero.

Temo di averle dato troppa acqua, cosa devo fare?

​​Se pensi di averle dato troppa acqua sposta la tua pianta in un luogo molto luminoso e sospendi le irrigazioni finché il terreno non sarà asciutto. Sebbene la pilea non tema l’umiditá darle troppa acqua la espone al rischio di marciume radicale quindi è sempre meglio controllare il grado di umiditá del terreno con il l’igrometro. Per quanto riguarda il fogliame, la pilea apprezza le nebulizzazioni.

Di quanta acqua ha bisogno?

Ha bisogno di poca acqua, per facilitarti, fai finta che sia una pianta grassa. Annaffia solo quando il terreno è completamente asciutto. Soffre i ristagni idrici, ricorda sempre la regola d’oro, più luce più acqua, meno luce meno acqua.

Come si sconfigge il ragnetto rosso?

Il ragnetto rosso è un acaro molto fastidioso che si nutre della clorofilla delle foglie facendole ingiallire e poi accartocciare. Se guardi attentamente dovresti notare sottilissime ragnatele sulla pagina inferiore elle foglie. Se il problema è poco esteso prova con un batuffolo di cotone e sapone. Ricordati però poi di risciacquare bene la pianta per non lasciare residui.
Se il problema è fuori controllo meglio usare un acaricida specifico. Ricorda che nella newsletter tratto in modo approfondito tutti questi temi, se ti va, iscriviti.

Ha bisogno di molta luce?

È una pianta che ama decisamente la luce e per crescere bene con foglie verde intenso è necessario un ambiente molto luminoso. Soprattutto in estate potrebbe essere una buona idea metterla in un po’ riparato dai raggi solari per non farle patire il caldo. Proprio per questo amore per la luce, le foglie della Pilea crescono nella direzione della luce, quindi per favorire una crescita omogenea è opportuno girare il vaso di tanto in tanto.

Come faccio le talee?

La Pilea è una pianta molto amata per la facilità di propagazione.
Per questo motivo se ne possiedi una vorrai certamente sapere come poterla moltiplicare, fortunatamente è molto semplice e dà ottimi risultati:
Parti da una pianta adulta e in salute e procedi tagliando un rametto lungo circa 6-8 cm e dotato di 3-4 foglie apicali. Il taglio va eseguito con una forbice dalle lame ben pulite e affilate, preferibilmente inclinato. La talea ottenuta va posta in un contenitore con acqua e a questo punto non rimane che attendere l’arrivo delle nuove radici.
Oltre al metodo della riproduzione per talea si puó ricorrere al metodo della riproduzione per polloni: alla base di una pianta adulta è facile veder spuntare piccole piantine in miniatura. Queste piccole piante possono essere facilmente separate e cresciute separatamente.

Posto ideale in casa?

Banalmente nel posto più luminoso della casa, su una mensola ben esposta

Sta bene sia all’interno che all’esterno?

Per favorire una crescita sana e rigogliosa della Pilea, in primavera ed estate è opportuno concimarla ogni 3/4 settimane con un concime liquido per piante verdi diluito nell’acqua dell’innaffiatura.

Temperatura ideale?

La Pilea peperomioides ama il caldo, in inverno potrebbe soffrire se le temperature scendono al di sotto dei 13 gradi.

La mia PIlea ha perso foglie, cadono e lo stelo è nero

Potrebbe essere un problema fungino dovuto a irrigazioni eccessive o molto irregolari. Inoltre, spesso il terriccio della PIlea tende ad indurirsi, creando un ambiente poco areato che causa questo tipo di reazioni.
Potrebbe aver senso un rinvaso per capire come sta l’apparato radicale, valutare l’utilizzo di un fungicida sistemico e di un terriccio più leggero.

Come e quando la rinvaso?

La Pilea va rinvasata una volta all’anno in primavera scegliendo un vaso di poco piú grande. Il substrato deve essere soffice e ben drenante, è quindi opportuno mischiarlo con un po’ di sabbia o perlite.

E’ tossica per cani e gatti?

No, non è tossica quindi puoi ospitarla insieme ai tuoi animali. Qui trovi un elenco di altre piante non tossiche per i tuoi animali domestici.

La mia Pilea ha le foglie stropicciate, cosa significa?

Il più delle volte è dovuto ad un problema legato all’esposizione. Prova a sistemarla in un posto più luminoso, il problema dovrebbe rientrare in un paio di settimane. Durante la bella stagione, può essere molto utile mettere la Pilea peperomioides sul tuo balcone purchè non sia esposto a Sud.

La mia non cresce, cosa posso fare?

La crescita lenta e stentata della pianta è dovuta a mancate concimazioni ed esposizioni errata, Più luce e concime nei mesi più caldi sono di certo una mossa vincente.

La mia Pilea sta alla grande ma sta diventando troppo grande, devo togliere le piantine alla base?

Togliere le nuove arrivate cresciute alla base può essere un’idea, l’alternativa, se ti piace l’idea di mantenere la pianta intatta è un rinvaso fatto bene.

In estate ha tantissime foglie e in inverno poche, è normale?

Se le concimazioni sono regolari e la luce abbondante anche nei mesi invernali non dovrebbe succedere, controlla questi due aspetti e correggi il tiro.

Se invece, vuoi approfondire con altre piante Le trovi qui